Il Paese

    Isili è un interessante Paese  di circa 3.000 abitanti situato al centro del Sarcidano in una zona di confine tra il territorio della Trexenta e della Barbagia ed in comunicazione anche con la Marmilla.

    Nonostante le dimensioni, offre strutture sportive di qualità, piscine (una all’aperto e l’altra chiusa) un campo sportivo, una pista da corsa, possibilità di escursioni in canoa nel lago artificiale de “Is Borrocus” a pochi chilometri dal Paese.

    Gli amanti della natura, potranno percorrere i pittoreschi itinerari che si snodano tra gli imponenti tacchi calcarei e i selvaggi altipiani basaltici caratteristici di questi territori tutti da scoprire.

    Piacevoli passeggiate, adatte anche agli anziani, permettono di scoprire una natura dai colori brillanti e dai profumi intensi ascoltando il gorgogliare delle acque dei piccoli torrenti che circondano il paese.

     

    DSC8680

La storia

Isili è ricca  di nuraghi, tra questi il nuraghe Is Paras con la perfezione della sua tholos , tanti altri reperti manifestano  la complessità delle sue stratificazioni storiche e archeologiche.

Isili è il centro ideale da cui partire alla scoperta dei monumenti nuragici più significativi della Sardegna, conoscere le tradizioni, trascorrere giornate di relax a contatto con una natura ricca di suggestioni e profumi. Sono facilmente raggiungibili altri interessanti siti archeologici di grande interesse quali :la reggia nuragica di Barumini, il complesso nuragico di Serri ed il nuraghe Arrubiu di Orroli.

 

    La lavorazione del Rame

    Isili è anche ricca di tradizione nel campo artigianale e di questo è una valida testimonianza il Museo del Rame e del Tessuto dove si possono ammirare dei veri capolavori eseguiti con i telai che anticamente si trovavano in molte famiglie.

     

    Si trovano ancora delle botteghe di tessitrici, qualche ramaio e qualche intagliatore del legno dove si possono osservare le interessanti tecniche di produzione dei manufatti nonché ammirare i loro prodotti.

    Interessante è il museo che espone i caratteristici tappeti tessuti con fili di rame.

    121490910131_1

Unico museo del rame in Sardegna, ospitato nell’antico Convento dei Padri Scolopi risalente al XVII secolo, racconta due importanti tradizioni locali: la lavorazione del rame e la tessitura. Un viaggio che racconta come dalla scura bottega di un ramaio nascono oggetti luminosi e solari che per secoli hanno unito la funzione d’uso ad una forte valenza estetica;

    Il sito del comune di Isili scrive:

    Dal misterioso mondo dei ramai e del loro gergo segreto si arriva a quello delle tessitrici che, fondendo tradizione e modernità, hanno realizzato splendidi arazzi col sapiente intreccio di fili d’oro, d’argento e rame, rafia lino e spaghi, colorati a mano con erbe ed essenze antiche.
    I suoni e le voci di sottofondo creano una magica atmosfera che evoca la suggestione degli antichi rumori per le vie del paese dove i lavori degli artigiani fervono e la loro arte prende vita.

    f2ltvt